android logo
logo (2)
applelogo
logo-salvaunagnello[3]
man
man
logo postorino
banner[1]
Insert title
Insert subtitle
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit.
Insert title
Insert subtitle
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit.
news
News
15/04/2014, 21:23

taranto, puglia, prodotti





 La CIA (Confederazione Italiana Agricoltori) di Taranto annuncia che mercoledì 16 aprile 2014, alle ore 17.30 sarà inaugurata la nuova sede della Confederazione Italiana Agricoltori di Massafra; la nu



La CIA (Confederazione Italiana Agricoltori) di Taranto annuncia che mercoledì 16 aprile 2014, alle ore 17.30 sarà inaugurata la nuova sede della Confederazione Italiana Agricoltori di Massafra; la nuova sede, da poco ristrutturata, è situata in via Libertini 70, in locali molto ampi e ben suddivisi.La Cia a Taranto, oltre ad avere un ufficio in città, è presente in maniera capillare in tutti i comuni della zona occidentale, (Castellaneta, Crispiano, Ginosa, Laterza, Martina Franca, Massafra, Mottola, Palagianello, Palagiano) e in diversi comuni della zona orientale, (Avetrana, Fragagnano,  Manduria, e Sava).Nei nuovi uffici la Cia è presente con il Caf (mod. 730 e unico), l’Inac Patronato (pensioni, isee, red), ilCaa Centro di assistenza agricola (aiuti comunitari, olio, grano, ortofrutta) e la Cia Servizi (assunzioni, buste paga, modelli cud).A seguire si terrà un convegno presso Palazzo De Notaristefani sulla biodiversità per la salvaguardia in Puglia di varietà coltivate a rischio di estinzione, in particolare di fruttiferi, olivo e vite.Obiettivo dei progetti è quello di ricercare, identificare e recuperare varietà locali rare di fruttiferi, olivo e vite di antica coltivazione. Per far ciò la Cia Puglia e Agricoltura è Vita srl, insieme agli altri partner del progetto, ha organizzato una serie di incontri pubblici sul territorio regionale nel quale saranno presentati agli agricoltori e agli interessati i progetti al fine di sensibilizzarli per poi dedicare uno spazio al dibattito, che sarà aperto alle segnalazioni da parte degli agricoltori di varietà coltivate locali a rischio di estinzione.Il seminario, visto l’alto profilo dei relatori, ha un elevato valore scientifico ed ha, altresì, una notevole importanza per tutto il settore agricolo del comprensorio.


1
Insert title
Insert subtitle
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit.
News
    Insert title
    Insert subtitle
    Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit.
    serena1[1]
    banner[1]
    Insert title
    Insert subtitle
    Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit.
    the_china_study
    Insert title
    Insert subtitle
    Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit.
    Create a website