android logo
logo (2)
applelogo
logo-salvaunagnello[3]
man
man
logo postorino
banner[1]
Giornale radio 19.30
Giornale radio 12.30
news
Notizie

27/02/2015, 14:06

teatro, Taranto, guerra



Domenica-la-Grande-Guerra-rivive-al-Tarentum-con-â15-Trincee-18â---Il-nuovo-appuntamento-domenicale-della-stagione-orchestrale-âXXIII-Eventi-Musicaliâ-dellâOrchestra-Magna-Grecia
Domenica-la-Grande-Guerra-rivive-al-Tarentum-con-â15-Trincee-18â---Il-nuovo-appuntamento-domenicale-della-stagione-orchestrale-âXXIII-Eventi-Musicaliâ-dellâOrchestra-Magna-Grecia


 La Prima Guerra Mondiale è passata agli annali come la "Grande Guerra", un nome che testimonia le proporzioni immani di questo conflitto durato cinque anni: oltre 9 milioni di combattenti caddero sui campi di battaglia, mentre le vittime civili furon



La Prima Guerra Mondiale è passata agli annali come la "Grande Guerra", un nome che testimonia le proporzioni immani di questo conflitto durato cinque anni: oltre 9 milioni di combattenti caddero sui campi di battaglia, mentre le vittime civili furono oltre 7 milioni se, oltre a quelli morti per i diretti effetti delle operazioni di guerra, si considerano anche quelli deceduti per carestie ed epidemie causate dalla guerra.
Come si può raccontare una tragedia di tali dimensioni?
Ci proverà "15 Trincee 18: suoni, parole e immagini dalla Grande Guerra", il prossimo appuntamento della stagione "XXIII Eventi Musicali" dell’Orchestra Magna Grecia, che vedrà protagonista all’Auditorium Tarentum il popolarissimo cantattore Maurizio Casagrande, conduttore televisivo e attore di innumerevoli film e fiction di successo, memorabili le sue interpretazioni insieme a Vincenzo Salemme, Gigi Proietti ed Enrico Brignano. Con lui sul palco ci saranno Nicole Millo con la sua voce recitante, il fisarmonicista Fabio Gemmiti, la violoncellista Giovanna D’Amato e il pianista Sandro Gemmiti.
Per raccontare la Grande Guerra questi cinque talentuosi artisti si avvarranno della musica e della poesia che, in un reticolo di parole e suoni, hanno la capacità di dare voce a ciò che è stato ed è difficile esprimere.
I pensieri, le preghiere, le illusioni, i desideri, le emozioni e le paure, l’umanità e gli orrori della Grande Guerra: un unico inesorabile evento che travolse l’umanità sarà così raccontato con i versi e gli scritti dei poeti che vissero direttamente la grande tragedia, e con la musica, dai grandi classici alle canzoni popolari.
Sarà una serata contraddistinta dall’alternanza tra brani musicali e testi, anche con la lettura di testimonianze dal fronte e di epistolari tra i combattenti e i parenti a casa.
I testi saranno di Giuseppe Ungaretti, Guillaume Apollinaire, Ernest Hemingway, Corrado Alvaro, Miguel Hernàndez, Felix Pollak e Alfonso Gatto.
Saranno eseguiti brani musicali e canzoni di Shostakovich, Satie, Purcell, Saint-Saëns, Debussy, Vivaldi, Artemyev, Villoldo, Mozart, Vion, Cannio-Califano ed Elgar.
"15 Trincee 18: suoni, parole e immagini dalla Grande Guerra", il prossimo appuntamento della stagione "XXIII Eventi Musicali" dell’Orchestra Magna Grecia, un evento reso possibile da Chemipul Italiana, si terrà all’Auditorium Tarentum, in via Regina Elena n.123 a Taranto, domenica 1° marzo, con ingresso alle ore 18.15 e inizio alle 19.15.
Informazioni: Orchestra Magna Grecia, via Tirrenia n.4 Taranto (099.7304422) e via Giovinazzi n.28 (cell. 345.8004520), o Basile Strumenti Musicali, via Matteotti n.14 Taranto (099 4526853), www.orchestramagnagrecia.it.
 
Il partner culturale e sociale dell’Orchestra della Magna Grecia è Ubi Banca Carime che conferma il suo sostegno convinto per corroborare sul territorio la funzione di una economia integrata al fine di garantire responsabilmente un’alta qualità della vita; l’orchestra è sostenuta da Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e Turismo, Shell Italia E&P S.p.A., Fondazione Cassa di Risparmio di Puglia, Camera di Commercio di Taranto, Regione Puglia, Provincia di Taranto e Comune di Taranto.
 
I protagonisti di "15 Trincee 18: suoni, parole e immagini dalla Grande Guerra"
 
Maurizio Casagrande: nato a Napoli, figlio del grande attore di teatro Antonio Casagrande, si appassiona, durante gli anni scolastici, alla musica, imparando a suonare prima il pianoforte, ma la sua vocazione è per la batteria che sarà il suo primo grande amore, proseguendo i suoi studi in musica iscrivendosi al Conservatorio San Pietro a Majella, specializzandosi ancora di più nel pianoforte, ma anche nel contrabbasso e nel canto.
Numerosissime le sue prove sempre di grande livello sia come attore di teatro che di cinema e di televisione. Famoso è il sodalizio artistico stretto con Vincenzo Salemme, con il quale fa anche il suo esordio cinematografico ne L’amico del cuore (1998). È dal 2005 nel cast della fiction Carabinieri nel ruolo del maresciallo Bruno Morri. Nel 2006 lo vediamo nella veste di conduttore nella trasmissione televisiva Famiglia Salemme Show, e nel 2009 in Da Nord a Sud... e ho detto tutto!
Su RaiUno. Nel 2010 recita nella miniserie tv per RaiUno dal titolo Il signore della truffa accanto a Gigi Proietti. Nel 2010 lo vediamo protagonista nel film Sharm el Sheikh - Un’estate indimenticabile con Enrico Brignano e Giorgio Panariello e in La scomparsa di Patò di Rocco Mortelliti (2012). Nello stesso anno debutta come regista con il film, da lui scritto diretto ed interpretato, Una donna per la vita. Ha ricevuto il premio internazionale della comicità Charlot nel 2007 ed il premio artistico culturale Armando Gill nel 2010.
Fabio e Sandro Gemmiti sono riconosciuti dal pubblico e dalla critica come uno dei migliori duo a livello internazionale. Il perfetto sincronismo e la sensibile comunione di intenti musicali, ma anche la tecnica trascendentale e le straordinarie doti artistico-interpretative, rendono le loro esecuzioni dei momenti unici. Grazie alla intensa carriera concertistica sono ormai applauditi nelle più prestigiose sale del mondo: Milano. Sono ospiti di importanti festival e collaborano con orchestre quali Orchestra Nazionale del Teatro dell’Opera di Bucarest, I Pomeriggi Musicali, Orchestra Internazionale d’Italia, Orchestra Filarmonica di Torino.
Giovanna D’Amato ha intrapreso un’attività concertistica internazionale prevalentemente in ambito cameristico. Quale componente del Quartetto Meridies, infatti, si è imposta in vari concorsi nazionali, realizzando anche alcune opere discografiche. Si è esibita nelle sale più prestigiose e presso importanti Istituzioni Concertistiche in Europa e nel resto del mondo, con numerose tournée in Corea del Sud, dove è regolarmente invitata ad esibirsi nei più importanti teatri del paese, in Giappone, presso la Carnegie Hall di New York, la Bosh-Siemens Hall (Berlino), il Wesleyan College of Macon (Stati Uniti), il Cesky Krumlov International Music Festival (Praga), etc. È docente per la cattedra di musica d’insieme per strumenti ad arco presso il Conservatorio di Cosenza ed è fondatore e direttore artistico di Ateneo Musica Basilicata.
Nicole Millo - Figlia dell’attore Achillo Millo a soli 8 anni ha esordito nel cinema con il film Roma di Federico Fellini, regista che incontrerà nuovamente anni dopo sul set di Ginger e Fred. Ha debuttato in numerose produzioni del Teatro Argentina di Roma con tournée in Italia e all’estero.
"Oreste" di Euripide diretto da Luigi Squarzina, "Qui comincia la sventura del Signor Bonaventura" di Sergio Tofano. Nel 1993 ha condotto il programma "La Cornucopia" di Daniela Sbarrini su Radiouno. Per Raidue, 200 puntate della trasmissione per ragazzi "Patatrac" nella stagione 1898-1990. Ha realizzato il recital "Lucania nel cuore" su liriche di Sinisgalli e Scotellaro, nel 2005 ha curato un CD antologico di poeti lucani contemporanei "La Memoria e l’identità".


1
ricerca news:
Le più lette

OPERAZIONE RESET
serena1[1]
banner[1]
SEGNALA LA NOTIZIA! Se vuoi segnalarci una notizia che riguarda la tua città, puoi mandarci una mail dalla sezione CONTATTI. Sarà inserita nei GR e sul nostro blog.
Scarica GRATIS il best seller che cambierà il vostro modo di mangiare!
the_china_study
torna su
Create a website